A SCUOLA CON I PUPI - Proposte progettuali e spettacoli di teatro di figura a.s. 2016/17


L  A  B  O  R  A  T  O  R  I     D  I  D  A  T  T  I  C  I

 

COSTRUZIONE DI BURATTINI A GUANTO  -  Conoscenza di base dei vari tipi di teatro di figura (differenze, materiali costruttivi, strutture interne, costumi). Ideazione e realizzazione pratica dei personaggi secondo le principali regole costruttive del teatro dei burattini: tracciatura e taglio del bustino; creazione e pittura delle teste; applicazione dei capelli; rifinitura dei vestitini; assemblaggio definitivo. Prove di animazione. Dai 4  anni in su.

 

COSTRUZIONE DI MARIONETTE A FILO -      Primo approccio col teatro di figura. Approfondimento sulle marionette. Lavorazione del legno e creazione della struttura interna; taglio e cucito dei vestitini; realizzazione e pittura delle teste; crocetta di manovra e collegamento con fili cerati agli arti della struttura. Prove di animazione. Dai 6 anni in su. 

 

ALLA SCOPERTA DEL TEATRO DELLE OMBRE  - Percorso teorico-pratico che mira alla conoscenza delle varie forme di teatro delle ombre e degli aspetti che regolano la costruzione delle figure e dello spazio scenico in cui esse prendono magicamente vita. Attraverso l’utilizzo di materiali di facile consumo saranno creati i personaggi e la “magica  scatola teatrale” dove essi agiranno. Prove di animazione. Dai 4 anni in su. 

 

COSTRUZIONE DEL PUPO  -  Il leggendario mondo dei pupi siciliani di tradizione catanese. Realizzazione della struttura portante in legno(u’bustu); taglio delle parti metalliche in ottone, rame e alpacca; ideazione degli arnesi per la decorazione delle armature(puntiddi); lavorazione su piastra di piombo; saldatura, rifinitura, lucidatura e assemblaggio definitivo.   Dagli 8 anni in su. 

 

LAVORAZIONE DEI METALLI…l’arte dei pupi in un gioiello -  Interessante percorso teorico-pratico relativo ad una forma di artigianato unica nel suo genere, la lavorazione dei metalli secondo tecniche toreutiche risalenti alle botteghe medievali(le stesse utilizzate dalla famiglia Napoli per la realizzazione delle armature dei loro pupi da teatro), finalizzata alla produzione di originali monili in alpacca, rame e ottone. Dagli 8 anni in su.

 

ICONOGRAFIA DELL’OPERA DEI PUPI   -  Questo laboratorio fornirà agli alunni l’occasione di avvicinarsi al variopinto mondo dell’Opera dei Pupi grazie allo studio e alla creazione di cartelli dell’Opira, terrecotte, tavolette, ecc...istoriate con i soggetti iconografici della tradizione e realizzate con l’uso di matite, pastelli, acquerelli e tempere. Dagli 8 anni in su.

 

MODELLISMO TEATRALE E COSTRUZIONE DEL CARRETTO SICILIANO  -  Gli allievi, attraverso lo studio e l’utilizzo di materiali ed utensili, riprodurranno  modelli in scala del carretto siciliano,  di  attrezzi  e  arredi  di  scena della tradizione puparesca e dell’autentico e caratteristico teatro dei pupi siciliani dei nostri quartieri popolari.     Dagli 8 anni in su. 

 

I PUPI VIVENTI  -  Entusiasmante percorso sui tradizionali codici vocali e gestuali dell’Opera dei Pupi. Gli allievi vestiranno i costumi e le armature dei pupi e reciteranno sostituendosi ad essi in un grande boccascena appositamente allestito con i materiali storici custoditi dalla Marionettistica dei Fratelli Napoli. Dai 5 agli 11 anni.  (Nota: per la fascia 5-7 anni: laboratorio  “I PUPI VIVENTI…cunti e canti”). 

 

DRAMMATIZZAZIONE CON I PUPI SICILIANI - Gli allievi acquisiranno le fondamenta dell’arte vestendo  rispettivamente  i panni di parraturi  (coloro che danno la voce ai pupi nella tradizione catanese) e manianti (coloro che animano i pupi). Obiettivo finale del corso: la realizzazione di un vero e proprio spettacolo di pupi siciliani di  scuola catanese interamente gestito dai giovani opranti , con l’assistenza dei responsabili della Marionettistica.  Dagli 8 anni in su.

                                                                                                                                                                                             

Di seguito, il nostro repertorio con brevi note descrittive degli spettacoli e degli incontri  realizzabili presso strutture scolastiche (aule, sale o palestre a seconda della rappresentazione scelta) o teatri catanesi (es.: SALA LOMAX - via Fornai,44 - CT) con i quali la nostra compagnia stipula annualmente accordi di utilizzo.

 

S P E T T A C O L I   I N T E R A T T I V I  

E   T R A D I Z I O N A L I  -  

I N C O N T R I    -   V I S I T E   G U I D A T E 

 

 BIMBI e PUPI     

Spettacolo interattivo. Nasce nel 1999 dall’intenzione di voler far accostare il pubblico dei più piccoli alla forma teatrale dei pupi siciliani, da sempre adatta esclusivamente agli adulti per le sue tematiche e la sua complessità drammaturgica. L’incontro prevede una coinvolgente visita guidata attraverso il fantastico mondo dei cantastorie, dei burattini, delle marionette ed in particolar modo dell’Opera dei Pupi di stile catanese con entusiasmanti saggi dimostrativi di messinscena.  Numerose ad oggi le repliche effettuate. Presentato con successo nella Stagione 2010/11 di Teatro per le Scuole al Museo Internazionale delle Marionette “A. Pasqualino” di Palermo. Consigliato come primo approccio al teatro di figura.  Disponibile nelle due differenti versioni: scuola dell’infanzia e primaria. 

 

LE AVVENTURE DI BENINO E LA SPADA DIAMANTE  

Spettacolo interattivo con tecnica mista (attori, burattini, marionette e pupi di stile catanese con messinscena “a vista”). Protagonista un bambino di nome Benino alle prese con maghi, stregoni, draghi…ed una spada incantata!    Per tutti gli alunni di scuola dell’infanzia e primaria fino a 7 anni.

 

IL PICCOLO PRINCIPE E LA LAMPADA MAGICA (novità 2011/12 per la scuola dell’infanzia)

Nel regno di Salacam, alla morte del buon Re Drusiano succede ahimè il fratello Codalupo, un cattivissimo despota che maltrattava il popolo vietandogli persino di sorridere. Harsen, il piccolo principe figlio del defunto Drusiano, soffriva tanto a causa delle ingiustizie dello zio, ma era ancora troppo giovane per comandare e intervenire contro il tiranno. Il fato vuole che un bel giorno Harsen, durante la consueta passeggiata nelle campagne intorno al castello trovi un oggetto dalle mille virtù che lo aiuterà a risolvere l’intricata situazione, mutando per sempre ed in meglio il destino di Salacam. (Con cuntastorie, attori, burattini e pupi siciliani).  Per alunni dai 3 ai 5 anni.

 

LA LEGGENDA DI COLAPESCE

Tutta siciliana questa storia che vede protagonista il giovane pescatore Cola, bello, forte e soprattutto abilissimo nuotatore.  Entusiasmante spettacolo interattivo che vede la tecnica mista adottata come il suo vero punto di forza, per l’alternarsi sulla scena di cantastorie, attori, burattini e pupi siciliani. Filo conduttore della vicenda, il commento pungente e ironico di Peppininu, maschera dell’Opira catanese, che dialetticamente amplifica e sottolinea le imprese del portentoso abitator del mare. Per alunni dai 5 agli 11 anni.   

 

SI CUNTA E S’ARRICUNTA DI UN BAMBINO DI NOME…GIUFA’  

Personaggio nato dalla fantasia popolare, le cui storie hanno origine nella notte dei tempi, forse nei secoli remotissimi della conquista araba, Giufà da sempre incarna l’immagine dello sciocco, dello sbadato, il più rigido esempio di “umorismo passivo”, spontaneo, scaturito senza alcuna volontà. Un succedersi di situazioni comiche, interazioni e movimentati accadimenti caratterizzano la rappresentazione. Curiosità e attenzione dei piccoli spettatori sono rapiti attraverso un gioco teatrale che viaggia da una parte all’altra dello spazio scenico. Con cuntastorie, attori, burattini e pupi.  Per alunni dai 6 ai 10 anni. 

 

SILENZIO! ARRIVA DON CHISCIOTTE 

Don Chisciotte, eroe innamorato e desideroso di giustizia dall’immagine ricca di tratti teatralmente comunicabili è stato scelto come protagonista di questo spettacolo  che permetterà ancora una volta ai piccoli spettatori, di assistere e nel contempo interagire all’interno di una rappresentazione scorrevole, talvolta comica, ricca di elementi coloriti ed efficaci, e dalla trama ben articolata che diventa veicolo per mostrare e far vivere ancora una volta insieme, diverse tecniche del teatro di figura: dai burattini a guanto ai pupi di stile catanese con l’insostituibile “Peppininu” nelle vesti del buffo scudiero “Sancio”.  Il tutto legato da una sapiente interpretazione attoriale e dall’intervento musicale del Cantastorie.  Per alunni dai 3 ai 10 anni. 

 

VI CUNTU E VI CANTU…L’arrivu di Angelica a Parigi    

Angelica, figlia del re Galafrone del Catai, accompagnata dal fratello Argalia, giunge a Parigi con la segreta intenzione di prendere prigionieri tutti i Paladini di Carlo Magno. La bellissima principessa porta lo scompiglio nella corte imperiale, facendo innamorare di sé alla follia anche il conte Orlando. Un intreccio di avventure rappresentato attraverso pupi maniati (animati) e parrati (parlati) a vista (con operatori visibili), cuntastorie e cantastorie. Una riscoperta in chiave moderna, di quelle affascinanti figure  che anticamente si esibivano nelle piazze divulgando attraverso la loro arte, entusiasmanti storie e leggende. Per alunni dai 6 agli 11 anni.

 

SPETTACOLI TRADIZIONALI DI OPERA DEI PUPI DI SCUOLA CATANESE               

 Incontro con un autentico teatro viaggiante dell’Opra dei Pupi, dove Paladini di Francia, Re, dame, maghi e cavalieri saraceni vivranno le loro fantastiche avventure.

In repertorio: Il duello di Agricane e Orlando, Guerrin Meschino, ‘A Valli, Amore e follia di Orlando, Morte di Don Chiaro, La Rovenza incantata, ecc…

Disponibili inoltre le sacre rappresentazioni LA NATIVITA' DI GESU' BAMBINO  e  CRISTO AL  GOLGOTA    (Per un pubblico di scuola primaria e secondaria). 

                                                                                                                                                                               

VISITA GUIDATA NELL’ANTICA BOTTEGA DEL PUPARO

Un incontro laboratoriale-seminariale che intende offrire ai visitatori un’occasione per la conoscenza e lo studio dell’interessante e complesso mondo dell’Opera dei Pupi catanese. Dopo un’introduzione storico-antropologica saranno illustrate le modalità di costruzione dei pupi (materiali, antichi ferri del mestiere, saggi di lavorazione dei “busti” e delle “armature”)e le diversità stilistiche fra pupi catanesi e palermitani. Esaminati gli antichi canovacci usati tradizionalmente dai pupari, considerata la nuova drammaturgia dell’Opera dei Pupi, verranno affrontati gli aspetti della messinscena. I componenti della Marionettistica, secondo il proprio ruolo, mostreranno ed illustreranno le tecniche di recitazione e di improvvisazione del dialogo drammatico, l’animazione dei pupi, la scenografia.  Per alunni dai 7 anni in su. 

 

PEPPININU ORA VI ‘NSIGNA…  

 Incontro didattico rivolto alla conoscenza del dialetto siciliano e delle sue origini. Attraverso un percorso interattivo di cui sarà protagonista Peppininu (la maschera del teatro dei pupi di stile catanese), i piccoli fruitori affronteranno un divertente viaggio alla scoperta della nostra lingua isolana. Storie, leggende, filastrocche e tiritere arricchiranno l’entusiasmante evento. Per alunni dai 6 ai 10 anni.

 

Un pò di storia....  La famiglia Napoli rappresenta oggi l’antica e famosa tradizione dell’Opera dei Pupi catanese. Don Gaetano Napoli fondò la compagnia nel 1921, affidandola successivamente ai tre figli Pippo, Rosario e Natale. Insieme all’infaticabile madre Italia Chiesa, Fiorenzo, Giuseppe, Salvatore e Gaetano continuano a mantenere viva la tradizione. Fiorenzo è direttore artistico della compagnia, parlatore principale e maestro costruttore dei pupi; Giuseppe è capo maniante e scenografo; Salvatore è ideatore delle luci e fonico; Gaetano è parlatore. I tre figli di Fiorenzo - Davide, Dario e Marco - mantenendo ininterrotta la continuità tradizionale, prendono attivamente parte alla messinscena degli spettacoli e all’attività artigianale, rispettivamente nelle vesti di maniante, parlatore e costruttore; maniante e assistente di palcoscenico e  maniante. Completano l’organico della compagnia: Alessandro Napoli, antropologo, maniante ed addetto al fabbisogno degli spettacoli; Agnese Torrisi, moglie di Fiorenzo, nel ruolo di direttore di scena.  I Napoli, oltre a proporre spettacoli con recita a soggetto, basati sulla tradizione degli antichi canovacci, rappresentano testi nei quali una moderna drammaturgia dell’Opera dei Pupi riesce a tener conto delle regole tradizionali di messinscena. Sulla base di codici tramandati da padre in figlio, il sentimento si fa gesto, comunicazione, arte. Le scene, le armature, i costumi, i suoni e quella “improvvisazione”, che non è mancanza di preparazione, bensì essenziale momento artistico, contribuiscono ulteriormente alla creazione del rapporto pubblico-attore e della particolare “magia” teatrale, che sono caratteristiche fondamentali dell’Opera dei Pupi. Oltre al classico repertorio cavalleresco, la Compagnia ha allestito: nel 1958, Il tamburo di panno, NÔ giapponese; nel 1980, Macbeth di Shakespeare; nel 1982 due testi in versi siciliani di Salvatore Camilleri: Gammazita, storia e leggenda del Vespro e La Barunissa di Carini; nel 1990 un altro testo del medesimo autore, intitolato Donna Aldonza Santapau. Nel 2000, Orfeo ed Euridice  di C.W. Gluck; nel 2002, L’oro dei Napoli: autodramma di famiglia; nel 2003, La vita è sogno di Calderón de La Barca; nel 2004 Retablo de Maese Pedro (Adaptaciòn escenica de un episodio del “Ingenioso Caballero Don Quijote de la  Mancha ” de Miguel de Cervantes – Mùsica de Manuel de Falla); nel 2011, Amleto di William Shakespeare (con attori e pupi). Fra i numerosi riconoscimenti che ha avuto la Compagnia, ricordiamo il Praemium Erasmianum, ricevuto dai Reali d’Olanda (Amsterdam, 3 Giugno 1978), che “corona persone ed istituzioni che per la loro attività hanno arricchito la cultura europea”. La famiglia Napoli custodisce l’unico antico mestiere di stile catanese rimasto integro e completo. La collezione comprende pupi risalenti alla fine del secolo scorso o ai primi del Novecento, scene, cartelli ed attrezzature teatrali. Con questi materiali di notevolissima rilevanza storico-antropologica, i Napoli curano l’allestimento di mostre sull’Opra catanese. Oltre a mettere in scena gli spettacoli, i Napoli accolgono quotidianamente nella loro casa-bottega di via Reitano scolaresche, studenti ed appassionati dell’Opra, per svelare loro regole e tecniche di questa antica tradizione. Intensa anche l’attività laboratoriale e seminariale che da anni i vari componenti della famiglia conducono presso istituti scolastici di ogni ordine e grado. Collaborando con le Amministrazioni locali, vengono elaborati progetti finalizzati a far conoscere alle nuove generazioni i vari aspetti dell’Opra, per continuare a salvaguardare questa antica tradizione della nostra cultura.

Il 18 maggio 2001 l’Opera dei Pupi è stata riconosciuta dall’UNESCO “patrimonio orale e immateriale dell’Umanità”

 

Per maggiori delucidazioni potete contattare la nostra segreteria organizzativa e richiedere le schede informative corredate da immagini fotografiche dei percorsi laboratoriali e spettacolari sopraelencati.                                                                  

 “La Marionettistica F.lli Napoli”

Ufficio Promozione Attività ed Eventi

 

  

INFO: Segreteria Organizzativa (Tel./Fax)  095/7513076 - Cell. 347/0954526 - 347/3034600 

Bottega del Puparo: Via Reitano, 55 - 95100 Catania

e-mail: fratellinapoli@hotmail.com  -  www.fratellinapoli.it

Gruppo facebook:  PUPI SICILIANI DEI FRATELLI NAPOLI

 

 

 

********************AGGIORNAMENTI*************************** MARIONETTISTICA F.LLI NAPOLI Opera dei Pupi - Catania PRAEMIUM ERASMIANUM 1978 – Amsterdam Associazione Culturale ARTE PUPI F.LLI NAPOLI Catania A SCUOLA CON I PUPI - Proposte progettuali e spettacoli di teatro di figura a.s. 2016/17 L A B O R A T O R I COSTRUZIONE DI BURATTINI A GUANTO - Conoscenza di base dei vari tipi di teatro di figura (differenze, materiali costruttivi, strutture interne, costumi). Ideazione e realizzazione pratica dei personaggi secondo le principali regole costruttive del teatro dei burattini: tracciatura e taglio del bustino; creazione e pittura delle teste; applicazione dei capelli; rifinitura dei vestitini; assemblaggio definitivo. Prove di animazione. Dai 4 anni in su. Il laboratorio è disponibile nella versione “estesa” (durata 5 lezioni da 90 min. cadauna) o “compatta” dal titolo “BURATTINIAMO” (durata: gg. 1; realizzabile a scuola o presso l’Antica Bottega del Puparo di via Reitano, 55 a Catania o al Teatro “Alliata” sito alla Vecchia Dogana, via Beato Cardinale G.B. Dusmet, 2 - Catania (stabile accanto ingresso Porto), al costo di € 9 cad. per un minimo di 30 alunni da suddividere in due turnazioni). Inoltre, possibilità di usufruire dei seguenti pacchetti: << VISITA IN BOTTEGA + “BURATTINIAMO” >> ; <> NOVITA’: A Natale, laboratorio di costruzione di burattini a guanto “L’ESERCITO DEI BABBI NATALE” COSTRUZIONE DI MARIONETTE A FILO - Primo approccio col teatro di figura. Approfondimento sulle marionette. Lavorazione del legno e creazione della struttura interna; taglio e cucito dei vestitini; realizzazione e pittura delle teste; crocetta di manovra e collegamento con fili cerati agli arti della struttura. Prove di animazione. Dai 6 anni in su. ALLA SCOPERTA DEL TEATRO DELLE OMBRE - Percorso teorico-pratico che mira alla conoscenza delle varie forme di teatro delle ombre e degli aspetti che regolano la costruzione delle figure e dello spazio scenico in cui esse prendono magicamente vita. Attraverso l’utilizzo di materiali di facile consumo saranno creati i personaggi e la “magica scatola teatrale” dove essi agiranno. Prove di animazione. Dai 4 anni in su. COSTRUZIONE DEL PUPO - Il leggendario mondo dei pupi siciliani di tradizione catanese. Realizzazione della struttura portante in legno(u’bustu); taglio delle parti metalliche in ottone, rame e alpacca; ideazione degli arnesi per la decorazione delle armature(puntiddi); lavorazione su piastra di piombo; saldatura, rifinitura, lucidatura e assemblaggio definitivo. Dagli 8 anni in su. LAVORAZIONE DEI METALLI…l’arte dei pupi in un gioiello - Interessante percorso teorico-pratico relativo ad una forma di artigianato unica nel suo genere, la lavorazione dei metalli secondo tecniche toreutiche risalenti alle botteghe medievali(le stesse utilizzate dalla famiglia Napoli per la realizzazione delle armature dei loro pupi da teatro), finalizzata alla produzione di originali monili in alpacca, rame e ottone. Dagli 8 anni in su. NOVITA’: Possibilità di corso compatto(durata gg. 1), realizzabile a scuola per un minimo di 20 alunni al costo di € 10 cad. ICONOGRAFIA DELL’OPERA DEI PUPI - Questo laboratorio fornirà agli alunni l’occasione di avvicinarsi al variopinto mondo dell’Opera dei Pupi grazie allo studio e alla creazione di cartelli dell’Opira, terrecotte, tavolette, ecc...istoriate con i soggetti iconografici della tradizione e realizzate con l’uso di matite, pastelli, acquerelli e tempere. Dagli 8 anni in su. MODELLISMO TEATRALE E COSTRUZIONE DEL CARRETTO SICILIANO - Gli allievi, attraverso lo studio e l’utilizzo di materiali ed utensili, riprodurranno modelli in scala del carretto siciliano, di attrezzi e arredi di scena della tradizione puparesca e dell’autentico e caratteristico teatro dei pupi siciliani dei nostri quartieri popolari. Dagli 8 anni in su. I PUPI VIVENTI - Entusiasmante percorso sui tradizionali codici vocali e gestuali dell’Opera dei Pupi. Gli allievi vestiranno i costumi e le armature dei pupi e reciteranno sostituendosi ad essi in un grande boccascena appositamente allestito con i materiali storici custoditi dalla Marionettistica dei Fratelli Napoli. Dai 5 agli 11 anni. DRAMMATIZZAZIONE CON I PUPI SICILIANI - Gli allievi acquisiranno le fondamenta dell’arte vestendo rispettivamente i panni di parraturi (coloro che danno la voce ai pupi nella tradizione catanese) e manianti (coloro che animano i pupi). Obiettivo finale del corso: la realizzazione di un vero e proprio spettacolo di pupi siciliani di scuola catanese interamente gestito dai giovani opranti, con l’assistenza dei responsabili della Marionettistica. Dagli 8 anni in su. Di seguito il repertorio con brevi note descrittive di spettacoli e incontri realizzabili all’interno delle strutture scolastiche (aule, sale o palestre a seconda della rappresentazione scelta) o presso i seguenti teatri: Teatro “Alliata” - Vecchia Dogana via Beato Cardinale G.B. Dusmet, 2 - Catania (stabile accanto ingresso Porto); Teatro della Consolazione via Milo, 11 - Catania; Il Cantiere via Sicilia, 24 - Aci Catena (CT) S P E T T A C O L I I N T E R A T T I V I E T R A D I Z I O N A L I I N C O N T R I – V I S I T E G U I D A T E BIMBI e PUPI Spettacolo interattivo. Nasce nel 1999 dall’intenzione di voler far accostare il pubblico dei più piccoli alla forma teatrale dei pupi siciliani, da sempre adatta esclusivamente agli adulti per le sue tematiche e la sua complessità drammaturgica. L’incontro prevede un coinvolgente viaggio attraverso il fantastico mondo dei cantastorie, dei burattini, delle marionette ed in particolar modo dell’Opera dei Pupi di stile catanese con entusiasmanti saggi dimostrativi di messinscena. Numerose ad oggi le repliche effettuate. Presentato più volte con successo nelle Rassegne di Teatro per le Scuole al Museo Internazionale delle Marionette “A. Pasqualino” di Palermo. Consigliato come primo approccio al teatro di figura. Disponibile nelle due differenti versioni: scuola dell’infanzia e primaria. (Costi: a scuola € 3,50; a teatro € 5,00) LE AVVENTURE DI BENINO E LA SPADA DIAMANTE Spettacolo interattivo con tecnica mista (attori, burattini, marionette e pupi di stile catanese con messinscena “a vista”). Protagonista un bambino di nome Benino alle prese con maghi, stregoni, draghi…ed una spada incantata! Per tutti gli alunni di scuola dell’infanzia e primaria fino a 7 anni. (Costi: a scuola € 3,50; a teatro € 5,00) IL PICCOLO PRINCIPE E LA LAMPADA MAGICA Nel regno di Salacam, alla morte del buon Re Drusiano succede ahimè il fratello Codalupo, un cattivissimo despota che maltrattava il popolo vietandogli persino di sorridere. Harsen, il piccolo principe figlio del defunto Drusiano, soffriva tanto a causa delle ingiustizie dello zio, ma era ancora troppo giovane per comandare e intervenire contro il tiranno. Il fato vuole che un bel giorno Harsen, durante la consueta passeggiata nelle campagne intorno al castello trovi un oggetto dalle mille virtù che lo aiuterà a risolvere l’intricata situazione, mutando per sempre ed in meglio il destino di Salacam. (Con cuntastorie, attori, burattini e pupi siciliani). Per tutti gli alunni di scuola dell’infanzia e primaria fino a 7 anni. (Costi: a scuola € 3,50; a teatro € 5,00) SILENZIO! ARRIVA DON CHISCIOTTE Don Chisciotte, eroe innamorato e desideroso di giustizia dall’immagine ricca di tratti teatralmente comunicabili è stato scelto come protagonista di questo spettacolo che permetterà ancora una volta ai piccoli spettatori, di assistere e nel contempo interagire all’interno di una rappresentazione scorrevole, talvolta comica, ricca di elementi coloriti ed efficaci, e dalla trama ben articolata che diventa veicolo per mostrare e far vivere ancora una volta insieme, diverse tecniche del teatro di figura: dai burattini a guanto ai pupi di stile catanese con l’insostituibile “Peppininu” nelle vesti del buffo scudiero “Sancio”. Il tutto legato da una sapiente interpretazione attoriale e dall’intervento musicale del Cantastorie. Per alunni dai 3 ai 10 anni. (Costi: a scuola € 3,50; a teatro € 5,00) PINOCCHIO ALL’OPERA DEI PUPI (nuova produzione) Proprio così, il fantoccio di legno più famoso al mondo è stato battezzato protagonista di questo nuovo percorso teatrale. Sta scritto che Pinocchio si recò in un teatrino di burattini, dove fu ben accolto e fraternamente abbracciato da Arlecchino, da Pulcinella, da Rosaura. Non sta scritto però, che Pinocchio sarebbe capitato in un’opera dei pupi. Chissà cosa accadrà stavolta. Lo scopriremo insieme attraverso questa divertente rappresentazione con attori, burattini, marionette e pupi. Per alunni dai 3 agli 8 anni. (euro 3,50 a bambino) LA LEGGENDA DI COLAPESCE Tutta siciliana questa storia che vede protagonista il giovane pescatore Cola, bello, forte e soprattutto abilissimo nuotatore. Entusiasmante spettacolo interattivo che vede la tecnica mista adottata come il suo vero punto di forza, per l’alternarsi sulla scena di cantastorie, attori, burattini e pupi siciliani. Filo conduttore della vicenda, il commento pungente e ironico di Peppininu, maschera dell’Opira catanese, che dialetticamente amplifica e sottolinea le imprese del portentoso abitator del mare. Per alunni dai 5 agli 11 anni. (Costi: a scuola € 4,00; a teatro € 5,00) VI CUNTU E VI CANTU…L’arrivu di Angelica a Parigi Angelica, figlia del re Galafrone del Catai, accompagnata dal fratello Argalia, giunge a Parigi con la segreta intenzione di prendere prigionieri tutti i Paladini di Carlo Magno. La bellissima principessa porta lo scompiglio nella corte imperiale, facendo innamorare di sé alla follia anche il conte Orlando. Un intreccio di avventure rappresentato attraverso pupi maniati (animati) e parrati (parlati) a vista (con operatori visibili), cuntastorie e cantastorie. Una riscoperta in chiave moderna, di quelle affascinanti figure che anticamente si esibivano nelle piazze divulgando attraverso la loro arte, entusiasmanti storie e leggende. Per alunni dai 5 ai 13 anni. (Costi: a scuola € 3,50; a teatro € 5,00) DI ORLANDU PALADINU E DI LA SO’ PAZZIA ORA VI CUNTAMU… (disponibile da Marzo 2017) Questo nuovo percorso teatrale, con attori, cuntastorie e pupi siciliani (maniati e parrati “a vista”), consentirà ai giovani spettatori attraverso una messinscena coinvolgente e interattiva di accostarsi ad una delle vicende maggiormente conosciute del mondo dell’Opera dei Pupi: “la pazzia di Orlando per amore di Angelica” e del coraggiosissimo Astolfo che a cavallo dell’Ippogrifo si reca sulla luna per recuperare il senno perduto dal cugino, narrata nel poema cavalleresco “L’Orlando Furioso” di Ludovico Ariosto, la cui prima edizione ha compiuto quest’anno il cinquecentesimo anniversario (1516). Per alunni dagli 8 ai 13 anni. (Costi: a scuola € 3,50; a teatro € 5,00) SPETTACOLI TRADIZIONALI DI OPERA DEI PUPI DI SCUOLA CATANESE Incontro con un autentico teatro dell’Opera dei Pupi, dove Paladini di Francia, Re, dame, maghi e cavalieri saraceni vivranno le loro fantastiche avventure. In repertorio: ● IL DUELLO DI AGRICANE E ORLANDO (disponibile anche nella versione “open”. Una messinscena “a vista” che consente al pubblico di ammirare oltre i Pupi in azione, anche i pupari (“manianti” , “parraturi”, “pruituri”…) che gli danno vita e che collaborano alla realizzazione dell’evento. ● COME ORLANDO ACQUISTO’ LE ARMI ● GUERRIN MESCHINO ● ‘A VALLI ● AMORE E FOLLIA DI ORLANDO ● MORTE DI DON CHIARO ● LA ROVENZA INCANTATA, ecc… Disponibili inoltre le “Sacre rappresentazioni”: ● LA NATIVITA’ DI GESU’ BAMBINO ● CRISTO AL GOLGOTA ● LA PASSIONE DI AGATA Per un pubblico di scuola primaria e secondaria. (Costo per tutti gli spettacoli tradizionali: € 5,00) PEPPININU ORA VI ‘NSIGNA… Incontro didattico rivolto alla conoscenza del dialetto siciliano e delle sue origini. Attraverso un percorso interattivo di cui sarà protagonista Peppininu (la maschera del teatro dei pupi di stile catanese), i piccoli fruitori affronteranno un divertente viaggio alla scoperta della nostra lingua isolana. Storie, leggende, filastrocche e tiritere arricchiranno l’entusiasmante evento. Per alunni dai 6 ai 10 anni. (Costo: a scuola € 3,50) VISITA GUIDATA NELL’ANTICA BOTTEGA DEL PUPARO (Costo: € 5,00) Un incontro laboratoriale-seminariale che intende offrire ai visitatori un’occasione per la conoscenza e lo studio dell’interessante e complesso mondo dell’Opera dei Pupi catanese. Dopo un’introduzione storico-antropologica saranno illustrate le modalità di costruzione dei pupi (materiali, antichi ferri del mestiere, saggi di lavorazione dei “busti” e delle “armature”)e le diversità stilistiche fra pupi catanesi e palermitani. Esaminati gli antichi canovacci usati tradizionalmente dai pupari, considerata la nuova drammaturgia dell’Opera dei Pupi, verranno affrontati gli aspetti della messinscena. I componenti della Marionettistica, secondo il proprio ruolo, mostreranno ed illustreranno le tecniche di recitazione e di improvvisazione del dialogo drammatico, l’animazione dei pupi, la scenografia. Per alunni dai 7 anni in su. Per maggiori delucidazioni potete contattare la nostra segreteria organizzativa e richiedere le schede informative corredate da immagini fotografiche dei percorsi laboratoriali e spettacolari sopraelencati. “La Marionettistica F.lli Napoli” Ufficio Promozione Attività ed Eventi INFO: Segreteria Organizzativa (Tel./Fax) 095/7513076 - Cell. 347/0954526 - 347/3034600 e-mail: fratellinapoli@hotmail.com - www.fratellinapoli.it Gruppo facebook: PUPI SICILIANI DEI FRATELLI NAPOLI Pagina Facebook: MUSEO E TEATRO DEI PUPI F.LLI NAPOLI-CATANIA